Continua l’instabilità…

Digital StillCamera

Proseguono gli aggiornamenti meteo a cura del Centro Meteo Toscana.

Un breve outlook sulla settimana entrante, solo su elfishing.it!

Questo Aprile non vuole proprio mostrarci il lato più stabile della primavera.

Dopo quasi tre settimane di condizioni di marcata instabilità, chi si aspettava un miglioramento delle condizioni meteo rimarrà deluso, almeno ancora per sette giorni; l’Alta Pressione delle Azzorre infatti, in grado di garantire condizioni di tempo stabile, resta confinata in atlantico, lasciando campo aperto sul mediterraneo; i primi giorni della settimana saranno dunque sostanzialmente instabili per l’ingresso di aria fresca da est, che contribuirà alla formazione di nuclei convettivi nelle zone interne ma dovrebbe comunque permettere qualche giornata “tranquilla” (oggi e soprattutto domani) sulle coste.

Si consiglia comunque di mantenere a portata di mano l’ombrello, perchè l’elevata variabilità delle condizioni atmosferiche potrebbe portare a..umide sorprese, localizzate ma repentine. :)

Da mercoledi, probabile nuovo peggioramento più convinto, per una nuova perturbazione in ingresso da ovest, e nuove precipitazioni diffuse su Toscana e Liguria di Levante.

Per quanto riguarda le condizioni meteomarine: breve calo del moto ondoso tra oggi e domani, ma con vento da terra comunque fastidioso e possibilità di locali rinforzi derivanti dall’instabilità atmosferica. Da mercoledi, con l’ingresso della nuova perturbazione, probabile nuovo aumento fino a condizioni di mare molto mosso/agitato per venti tesi di libeccio, che potrebbero soffiare per tutto il resto della settimana…

Elfishing.it vi manterrà aggiornati, sperando finalmente di intravedere uno spiraglio per le prime uscite a pesca “offshore”!

Per leggere l’articolo completo: cliccare qui.

Inge
Ingegnere nautico (da cui il nick) con la passione della pesca, nasce a La Spezia nell'ormai lontano 1985. Inizia a pescare ancor prima di camminare, seguendo le orme degli illustri familiari, abilissimi pescatori di orate con lenza a mano e metodo tradizionale. Dopo anni di gloriosi insuccessi, passa inspiegabilmente alla pesca con gli artificiali, ed in particolare alla traina costiera e allo spinning sulle mangianze, di cui si innamora. Ne deriva uno smodato sentimento di amore-odio per i gabbiani, e una vista assai acuta, nonostante gli occhiali, per individuare i più piccoli cenni di mangianza da La Spezia a Capo Corso. Da qualche anno si è avvicinato, nel periodo invernale, alla pesca dei cefalopodi da Riva, con stranamente buoni risultati. Pescatore molto tecnico, detiene nel team anche il primato di pesca alle acciughe e alle aguglie con le mani, di cui è molto orgoglioso... Si può considerare il "tattico" del team, vista la sua passione per la tecnologia (dorme con il GPS) e meteorologia.

Rispondi

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostati su "consenti cookies" per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, allora si acconsente a questo. more information

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostati su "consenti cookies" per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, allora si acconsente a questo.

Close