Carpaccio di Cinghiale

whatsapp-image-2016-09-30-at-07-07-50

Ricordo benissimo quella cena, sul lungomare di Lerici,  quando, ormai 3 anni fa, salutammo Gabriele in partenza per l’Australia.
Gabriele, detto il Cinghiale, è uno dei fondatori di Elfishing e la sua partenza improvvisa, affascinante e un po’ folle, incarnava perfettamente il suo essere.
Non ci fu molto tempo per la commozione quella sera, quella arrivò dopo, insieme alla mancanza.
Fu una serata di lazzi, ricordi, battute ed allegria e restammo affascinati dalla quantità di documentazione video recuperata dal Cinghiale relativa alla fauna piuttosto inospitale del continente Australiano.
Ragni, serpenti, predatori…di tutto un po’, con la considerazione finale che laggiù, la sotto, ci sono più specie velenose che innocue….
Questi anni per lui si sono consumati in tanto lavoro, allenamento e non so cos’altro…ma pochissima pesca, cosa che immagino lo renda carico come una caldaia del Titanic.
Una considerazione di un paio di anni fa “Come va Cinghiale?” “Benissimo, non fosse che qui qualsiasi cosa prova a ucciderti o mangiarti”, sia chiaro, detto con il solito modo scanzonato, una mera considerazione da prendere con il sorriso.

E giù video di balene.

(Click per guardarlo, sulla nostra pagina di Facebook)

 

Stamani però mi arriva un messaggino via Whatsapp , nostro mezzo di elezione per lo scambio di belinate intercontinentali…
Una serie di fotografie di un kayak un po’ malconcio e lui che ride come al solito….
Faccio prima a riportare la conversazione originale…magari ometto un po’ di parolacce…..

Chi mi sa dire cosa ho pescato oggi? Vi do un indizio..L’esca ero io. Mi ha bollato come un popper.😒😒                         

😱😱😱😱😱  ca@@o! sai che amo il top water ma così si esagera.                         

Credici! 4 metri e mezzo                         

“Omissis”, da riempirlo di m@@@@ il kayak                         

No sie. Non ho fatto a tempo!                        

avevi pesce in canna o gli stavi sulle balle?                         

Mi ha alzato 1 metro e scaraventato in acqua. Kayak a testa in giù!                        

noooooo

Gli stavo sul ca@@o…                        

porcaputt…. i persici del Bilancino erano più socievoli 😂😂😂😂                         

Meno mordaci, Io ero da un lato del kayak mentre lui masticava l’altro lato. Adrenalinico                         

“Omissis” è andata bene….                         

😂😂😂 Si quando mi ha girato intorno son risalito sul kayak, poi è arrivata la banda  con gli shark shields                         

e meno male…devi metterci delle mega ancorette sul kayakpopper                         

😂😂😂   Ci provo                         

comunque tosto il popper mi pare abbia resistito                         

Hobie  , Discreta plastica    😂😂  Allora il 6 parto per un po’ di pesca seria. Dopo 3 anni una vacanza, vediamo se vi mando due filmati…Considerato che la gopro al momento giace sul fondo del mare.                        

tuffarsi non era il caso…                         

No.. l’ho persa nell’attacco. Mi è volata dalla testa   😂😂. Intanto dopo ti mando un paio di foto                               

dai scrivi un pezzo sull’attacco!                         

Naaaah , Troppa pubblicità negativa, povera bestia…Faceva solo il suo mestiere. Ero io l’intruso.                        

 

Ecco, lui è così….e gli voglio bene…….

Il Polpo
Comandante di questa manica di sciamannati, classe 1966, pesca dalla veneranda età di 4 anni. Pesca pazza e disperatissima, citando studi di leopardiana memoria. Ha sperimentato tutte le tecniche di pesca meno la mosca e le bombe (non che siano assimilabili ma tant’è…), provando tanto e riuscendo in poco, grazie al perverso gusto di rimanere sempre affascinato dalla tecnica sconosciuta ai più, tralasciando quella più catturante. Ama in particolare la pesca con gli artificiali, che presuppone impegno, costanza e conoscenza... Ama ancor più inseguire i gabbiani, spesso inutilmente, perdendo completamente il controllo davanti ad una mangianza. In sintesi estrema, ama il mare con tutto sè stesso. Unica pecca: come perfetta nemesi dell'Inge, odia i cefalopodi , se non in cucina, e per questo loro lo cercano in continuazione...da cui il nome di battaglia.

Rispondi

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostati su "consenti cookies" per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, allora si acconsente a questo. more information

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostati su "consenti cookies" per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, allora si acconsente a questo.

Close