Scatta l’Allerta 2 sullo spezzino!

Cielo di tempesta

Da qualche ora ha preso a piovere forte sullo spezzino, ma non si segnalano, per fortuna, disagi. Per precauzione sono comunque stati sfollati alcuni residenti dei paesi coinvolti dall’alluvione dello scorso anno.

In seguito anche agli allagamenti avvenuti oggi in zona Riva Trigoso-Sestri Levante, la protezione civile ha deciso di innalzare l’allerta al livello massimo, su tutto lo spezzino, fino alle 20 di domani sera. Permane l’allerta 1 invece sulla zona centrale della regione.

L’innalzamento dell’allerta è dovuto all’approssimarsi della parte più attiva della perturbazione, con forti temporali, potenzialmente anche grandinigeni, che dovrebbero interessarci per tutta la nottata e buona parte della mattinata; la quantità di aria fredda in quota faciliterà fenomeni anche intensi e persistenti. Prestate attenzione, specialmente agli spostamenti in auto!!

E, ovviamente, non azzardate battute di pesca, da terra o da mare!!

Vi ricordiamo infatti che le canne al carbonio sono altamente pericolose durante i temporali; il carbonio è un materiale fortemente conduttore, e la lunghezza delle stesse le approssima a dei veri e propri parafulmini. Sono parecchi i casi ogni anno nel mondo di pescatori fulminati durante episodi temporaleschi come quelli che ci stanno interessando.

Ecco il messaggio di allerta della protezione civile ligure: ALLERTA

 

Foto: Enrica Argentini, tutti i diritti riservati.

Inge
Ingegnere nautico (da cui il nick) con la passione della pesca, nasce a La Spezia nell'ormai lontano 1985. Inizia a pescare ancor prima di camminare, seguendo le orme degli illustri familiari, abilissimi pescatori di orate con lenza a mano e metodo tradizionale. Dopo anni di gloriosi insuccessi, passa inspiegabilmente alla pesca con gli artificiali, ed in particolare alla traina costiera e allo spinning sulle mangianze, di cui si innamora. Ne deriva uno smodato sentimento di amore-odio per i gabbiani, e una vista assai acuta, nonostante gli occhiali, per individuare i più piccoli cenni di mangianza da La Spezia a Capo Corso. Da qualche anno si è avvicinato, nel periodo invernale, alla pesca dei cefalopodi da Riva, con stranamente buoni risultati. Pescatore molto tecnico, detiene nel team anche il primato di pesca alle acciughe e alle aguglie con le mani, di cui è molto orgoglioso... Si può considerare il "tattico" del team, vista la sua passione per la tecnologia (dorme con il GPS) e meteorologia.

Rispondi

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostati su "consenti cookies" per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, allora si acconsente a questo. more information

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostati su "consenti cookies" per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, allora si acconsente a questo.

Close